giovedì 2 giugno 2011

Tortino di patate, barba del frate e.....

Di nuovo patate?!?!? E sì, sto vivendo un periodo un po' particolare: a causa delle intolleranze e delle allergie, sto seguendo un regime alimentare molto restrittivo. E' veramente dura dover limitare o eliminare componenti fondamentali in cucina, fondamentali perchè sono proprio quelli che danno più gusto o che, comunque, piacciono di più. Ad se. il formaggio. Come si fa a non insaporire qualsiasi torta salata con parmigiano o formaggi vari, burro, latte? Come si fa a preparare torte salate o dolci che non abbiano lievito e che non abbiano farina (la farina, cotta alle alte temperature raggiunte nel forno, lievita)?
E poi non parliamo di tutti quegli alimenti che devono essere scartati perchè contengono nichel.
Scusate questa lunga premessa. Il tortino in questione è nato per caso, frutto delle mie voglie di qualcosa di particolare, un misto di ingredienti da mettere nel forno e gustare con soddisfazione. L'unico ingrediente non permesso, ma me lo sono concesso, è il parmigiano. Voi potete aggiungere tutto ciò che volete, non vi sbaglierete...

Ingredienti per tortiera da 16 cm:

- 3 patate di media grandezza
- 150 gr di barba del frate o agretti
- due uova
- parmigiano
- olio
- prezzemolo
- sale
- 100 prosciutto arrosto (è quello aromatizzato con le erbe)

Procedimento:


Far bollire le patate e spellarle. Schiacciarle ancora calde con una forchetta.


Aggiungere 3 cucchiai di parmigiano grattugiato e del prezzemolo sminuzzato. Salare e pepare.


Inserire nell'impasto un uovo intero.



La barba del frate è una verdura che mi affascina, sarà per la forma dei suoi fili, sarà per la consistenza croccantina, chi lo sa. Fatto sta che in primavera cerco sempre di comprarla.
Dopo aver pulito e fatto bollire in acqua salata la barba del frate, tagliarla in pezzi più piccoli e mescolarla agli altri ingredienti.


Aggiungere un altro uovo ed altro parmigiano grattugiato, per dare più consistenza e sapore al tortino.



Tagliare le fette di prosciutto a pezzetti e mescolarli al resto dell'impasto.



Rivestire una tortiera da 16 cm di diametro con la carta forno, versare l'impasto sistemandolo bene con una forchetta. Versare un filo d'oilo sulla superficie del tortino.



Ecco il tortino appena uscito dal forno!!


Eccolo impiattato.



Ecco le foto delle fette...mannaggia che brutte!!! Per niente a fuoco....peccato!!! Ma il tortino è divino!

1 commento:

  1. io l'ho fatta uguale, ma al posto della barba del frate ho messo le ortiche è molto buona. La proverò con la barba del frate

    RispondiElimina