lunedì 8 agosto 2011

Cous cous di kamut con zucchine, vongole e gamberetti

Il cous cous trovo che sia un alimento, oltre che sfizioso, molto veloce da preparare....sarà per il fatto che è precotto ed il tempo per farlo rinvenire non è tanto, questione di minuti.
Il mio pranzo per il lavoro, preparato rigorosamente la sera prima, prevede gamberetti surgelati e vongole nel barattolino di vetro immerse nella loro acqua di cottura. La zucchina è l'unico prodotto fresco, ma il piatto non risente di tutte queste diversità.
Con il senno di poi, e sicuramente con un'organizzazione diversa da parte mia (mi ritrovo sempre senza prezzemolo e basilico freschi....quando li compro spesso li devo buttare quasi integri...e quelli surgelati non sono proprio la stessa cosa) avrei potuto aggiungere al condimento anche qualche goccia o metà della scorza grattugiata di limone e/o qualche fogliolina di prezzemolo. Non riesco a riconoscere ancora bene, dovrei mettermi a tavolino a fare prove di gusto, le spezie tipo zenzero, cumino, coriandolo, etc, chi di voi le conosce può aggiungerle a proprio gusto.
Il mio cous cous è semplice semplice, pronto ad essere integrato con tutto ciò che vi passa per la testa. Ma anche semplicemente così è buono.

Ingredienti per una persona:

- 50 gr di cous cous di kamut
- acqua q.b.
- uno spicchio d'aglio
- sale
- pepe
- olio evo
- 150 gr di gamberetti surgelati (peso netto)
- 120 gr di vongole con la loro acqua di cottura

Procedimento:


Pulire uno spicchio di aglio e metterlo in una padella antiaderente insieme ad un filo d'olio ed un bicchiere di acqua. Appena l'aglio si sarà dorato aggiungere la zucchina tagliata a dadini. Quando anche la zucchina avrà iniziato a colorarsi versare i gamberetti surgelati e aggiungere uno o due bicchieri di acqua.
 

Unire a tutti gli altri ingredienti anche le vongole con la loro acqua di cottura, salare e pepare secondo il proprio gusto....assaggiare sempre! Io sbaglio sempre con il sale, pur mettendone, non è mai abbastanza. Però, come dico sempre, meglio aggiungerlo che non sapere come toglierlo!


Dopo circa cinque minuti, prima che tutta l'acqua sia stata assorbita, aggiungere il cous cous, mescolare ed aggiungere altra acqua. Tanta quanta ne servirà a far rinvenire il cous cous.
Si nota, vero, che vado molto ad occhio nelle misure? Dovrei stare più attenta e prendere appunti in modo da pubblicare le ricette con più completezza, anche se penso che il gusto personale è l'aiuto più valido in cucina. 



Ho versato la mia porzione di couscous direttamente nel contenitore in vetro, niente impiattamento.
In ufficio non vedevo l'ora che arrivasse la pausa pranzo per assaggiare questo nuovo piatto, mi è piaciuto e mi sono venute tante altre idee per migliorarlo.

Nessun commento:

Posta un commento