sabato 4 febbraio 2012

Filetti di salmone al forno con erbette in crosta

Sì, sono sparita. Non ho grandi giustificazioni, sono certamente demotivata dalle privazioni che mi comportano le allergie e le intolleranze. In alcuni momenti sono più carica di ottimismo e mi impongo di cercare ricette che facciano al mio caso (questo blog, in realtà, è nato proprio per cercare di creare un archivio di piatti privi o quasi di alimenti "sbagliati"....vorrei cercare di creare due sezioni: quella aperta a tutti i tipi di mangiatori e quella dedicata a chi come me ha troppe limitazioni. Prima o poi riuscirò in questo intento!!), in altri momenti tutto ciò mi risulta più difficoltoso per tanti motivi (pranzo fuori casa, spesa non perfettamente consona alle mie esigenze, fretta nel cucinare) e quindi inizio ad avere "cedimenti fisici".

Ok, non voglio annoiarvi con i miei problemi. Il pesce è un alimento sul quale posso fare grande affidamento, con lui non corro rischi. L'unico problema è raggiungere fisicamente la pescheria fidata, che ovviamente non è dietro l'angolo nè di casa nè del lavoro ;-)) 
Cosa preparare con un grande filetto di salmone? Mi è venuta in mente una ricetta che avevo visto tempo addietro, ma che riguardava una bella bistecca. Mi sono chiesta "e perchè non provarci anche con questo bel salmone"?.
I passaggi della predetta ricetta non li ricordo assolutamente, quella che mi è rimasta in mente è la crosta croccante di erbette. In casa non avevo pane e così ho usato pangrattato.
Ricetta?? Vi chiedo solo scusa per le foto, non sono proprio bellissime, ma rendono l'idea.


Ingredienti per 2 persone:

- due pezzi di salmone
- pangrattato q.b.
- timo
- prezzemolo
- due spicchi di aglio
- olio evo
- una patata medio-piccola
Procedimento:

In una ciotola per la macedonia versare due cucchiai rasi di timo (essiccato), tagliare a pezzi piccoli qualche ciuffo di prezzemolo, aggiungere quattro o cinque cucchiaiate di pangrattato, versare un po' di olio a filo ed iniziare ad amalgamare il tutto. Lavare e pelare la patata, grattugiarla e mischiarla agli altri ingredienti.


Il filetto di salmone era bello grosso e così ne ho ricavati due tranci per questa ricetta, il resto lo terrò in serbo per un altro gustoso piatto.


Rivestire di carta forno una teglia, adagiare sopra i due pezzi di salmone e rivestirli con l'impasto appena preparato. Pulire due spicchi d'aglio e metterli nella teglia condendo il tutto con un bel giro di olio. Infornare per circa venti minuti a 180°C, gli ultimi cinque dei quali con funzione grill in modo da creare l'effetto crosticina.



Vi chiedo ancora scusa per la cattiva resa delle foto, ma era sera e stavo facendo troppe cose contemporaneamente. Mi sono concentrata poco sulle foto!!
Vi consiglio di provare questa ricetta, a noi è piaciuta e la rifaremo! E' un'ottima idea da realizzare con filetti di pesci diversi, non mancherò di provare anche con la carne. Si possono aggiungere vari tipi di erbette (basilico, maggiorana, origano, erba cipollina, etc) miscelandole basandosi sui propri gusti o con ciò che c'è in casa, come ho fatto io.

2 commenti:

  1. Grazie per questa bella ricetta per me piatto unico con una bellla insalata.Non ho intolleranze alimentari ,ma il diabete insieme al marito.Per fortuna la figlia 24enne no, ma ha la malattia della 38ottite(la taglia dei vestiti!!) fulminante che è un'epidemia fra le ragazze!E ti capisco nella stanchezza di pensare,cercare, preparare i cibi giusti e invitanti ,di mascherare le cose insomma il cibo è diventato per me una tortura.Spesso mi aiuto preparando al doppio qualche pietanza: due porzioni le cucino e le altre due le surgelo già pronte per essere cucinate, come farò con questo salmone.Almeno mi rimarrà un solo problema. Ecco ti volevo scrivere un piccolo trucco che uso per alleviarmi.Se vuoi provarlo, male non fa. un saluto carissimo stefania campagnuolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania! Innanzitutto ti ringrazio per il trucco, sicuramente è un ottimo alleato in questi casi di ricerche continue e "debilitanti" per la testa...mi piacerebbe anche poter pensare ad altro!! La 38ottite, è proprio vero che chi non ha problemi se li deve creare, vero? L'importante è star bene in salute, beato chi non ha problemi seri tipo i nostri: diabete, intolleranze ed allergie. Il poter mangiare di tutto, senza limitazioni di alcun genere (e non sto parlando di quantità, vero?) è qualcosa di impagabile. Un saluto carissimo anche a te, mi ha fatto tanto piacere leggere queste tue parole.
      Silvia

      Elimina