martedì 28 febbraio 2012

Filetti di salmone in padella con la panna (di riso)

Oggi vi propongo una ricetta in cui ho utilizzato un ingrediente particolare: la panna di riso. Sì, anche per me rappresenta una novità in cucina, ma dovendo fare a meno di latte e derivati, sto sperimentando delle alternative. Ammetto, con tutta la diffidenza del caso.  Ricordate la grande fetta di salmone in parte utilizzata per Filetti di salmone al forno con erbette in crosta? Ebbene, la restante parte l'ho preparata in padella con la panna, una gustosa ricetta (sicuramente lo sarebbe ancora di più con la panna da cucina classica, di origine animale) che potrò preparare anche in futuro perchè ci è piaciuta ed è una valida alternativa al solito pesce ed ai soliti modi in cui lo cuciniamo!


Ingredienti per due persone:

- due tranci di salmone
- 40 gr di burro (avrei dovuto usare olio...essendo intollerante al lattosio!)
- 200 ml di panna di riso
- sale q.b.
- pepe q.b.
- due foglie di alloro (io ne avevo solo una!)

Procedimento:




In una padella antiaderente far sciogliere a fuoco lento il burro (strappo alla regola per me!! altrimenti va benissimo l'olio evo).




Porre le fette di salmone sul burro sciolto ed iniziare la cottura per circa 5-10 min rigirando le fette. Il tempo di cottura dipende anche dallo spessore della carne.



Nel frattempo aggiungere alla panna di riso il sale q.b. ed il pepe q.b.



Trascorsi i 5-10 min di cottura versare la panna sul salmone, aggiungere le foglie di alloro e lasciare insaporire il tutto, ancora con la fiamma accesa, per qualche minuto.




Non è invitante? Carne molto tenera e piatto davvero leggero e gustoso. Provatelo e mi saprete dire!!

2 commenti:

  1. bella ricetta!!!!
    ps: ma sai che non conoscevo la panna di riso?
    ciaooo
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Dario! Anche per me la panna di riso è stata una vera scoperta. A causa dell'intolleranza al lattosio devo cercare alternative (e fossero solo quelli i problemi!), tutto ciò che è a base di soia non mi convince (ammetto di essere molto prevenuta nei confronti di un "mondo alimentare" del tutto nuovo e che sto conoscendo ora...per sopravvivenza!) e così, su di uno scaffale di un negozio di alimenti biologici, ho fatto questa scoperta. Non si finisce mai di imparare, vero?
      ciau
      Silvia

      Elimina